News

RALLY STORICO: APPUNTAMENTO VINTAGE IN CENTRO

18 Ottobre 2016. E’ un tuffo nel passato. Arzachena ha sempre avuto una sfrenata passione per i motori, fin da quando il Rally Costa Smeralda prese vita, qui, tra le sue scenografiche strade sterrate. Oggi è possibile rivivere quei ricordi grazie all’ International Sardaigne Rally Historic. E’ un evento dal sapore vintage che fa tappa ad Arzachena per la fase di riordino in piazza Risorgimento. Martedì 18 ottobre 2016, alle 16.30 circa, arriveranno ben 70 equipaggi sulle auto da rally d’epoca antecedenti il 1985. I bolidi sono guidati da piloti degli anni ‘70 e ‘80. Auto come l’Alfetta, la Ford Escort, la R5, la Porsche 911 e la Renault Gordini faranno sognare gli appassionati del genere.

Gruppi folcloristici e un comitato di benvenuto accoglieranno questa splendida carovana al termine della giornata di gara che parte da Palau intorno alle 15. L’evento è organizzato dall’associazione Bocche di Bonifacio Racing di Vittorio Carlino insieme all’ex pilota corso Yves Loubet.

SARDAIGNE RALLY HISTORIC 2016 (13) SARDAIGNE RALLY HISTORIC 2016 (2)PROGRAMMA

Martedì 18 ottobre: prologo a La Prugnola (9,34 km) con la prima vettura che partirà alle 14.54. A seguire la speciale di San Giacomo (18,46 km) e il riordino ad Arzachena.

Mercoledì 19 ottobre. Seconda giornata di gara: in programma le speciali di Osilo-Tergu, Sa Ruinosa (14,11 km), con lo start della prima vettura alle 9.25. La Erula-Tula (12,66 km), quindi la seconda speciale sulla Osilo-Tergu (14,11 km). Il riordino è fissato a Erula. Nel pomeriggio altre due speciali con la Erula-Tula e la Osilo-Tergu. Il parco chiuso sarà a Castelsardo.

 Giovedì 20 ottobre. Terza giornata di gara: nell’Oristanese, alle 9.56, parte la Sinis 1 (14,99 km) nel territorio di Mogorella, dove spesso Petter Solberg testava la sua Subaru Impreza WRC. A seguire la Grighine 1 (21,64 km) e il riordino di Cabras. Nel pomeriggio Sinis 2, Grighine 2 e parco chiuso a Oliena.

 

Venerdì 21 ottobre. Quarta giornata di gara: si torna al nord, nel Monteacuto. In programma la Bitti-Buddusò, Pedru Pintu, (14,12 km), la Sos Nurattolos, Nuraghe Ruiu, (14,85) e la Sa Conchedda-Monte Lerno. Quest’ultima è la speciale più lunga del rally con i suoi 22,36 km. Dopo il riordino di Pattada, nel pomeriggio si replica con la Bitti-Buddusò, la Sos Nurattolos, e la Sa Conchedda-Monte Lerno. Il parco chiuso è a Palau.

Sabato 22 ottobre. Quinta e ultima giornata di gara: Si corre ancora in Gallura. In programma le ultime due speciali de La Prugnola e San Giacomo. L’arrivo e la cerimonia di premiazione sono previste a Palau.